Menu
A+ A A-

Il magazine più sexy della rete

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login
Messaggi recenti del blog

Inviato da il in CURIOSITA'
ADDIO AI LOCALI A LUCI ROSSE A MARSIGLIA

Si spengono le luci degli storici “bar à poules” di Marsiglia. La magistratura ha setacciato per un anno e mezzo i locali tra il Vieux-Port e la Canebière, interrogando gestori e signorine e mettendo sotto controllo i telefoni.

 

Dopo tutte le verifiche si è arrivati alla conclusione che in quei locali si esercitava la prostituzione, con l'aggravante, in alcuni casi, dello spaccio.

 

Adieu quindi al Brasilia, allo Sweet Lady, al Dark Side, al 5me Saens, al La Grange, al Crémaillère, al Tropical e a tutit quei locali dove si potevano trovare signorine anche attempate in tacchi a spillo e con il seno rifatto.

...
Visite: 2724
0

Inviato da il in CURIOSITA'
USO DELLE LINGUE NEI BORDELLI EUROPEI

Il proprietario di un locale a luci rosse che voglia ottenere il permesso di affittare a prostitute è tenuto a comunicare in una lingua da loro conosciuta. Così stabilisce una sentenza della Corte europea del Lussemburgo, che dà ragione al sindaco di Amsterdam e torto ad uno dei proprietari delle famose vetrine a luci rosse.

 

Quattro anni fa il locatario delle finestre fece domanda di nuovi permessi per spazi da affittare a donne provenienti dalla Bulgaria e Ungheria, nonostante gli fosse impossibile chiedere direttamente , in una lingua a loro comprensibile, se fossero obbligate a vendersi o se lo facessero di spontanea volontà.

 

In questo caso non ci si può affidare ad interpreti o software di traduzione poiché significherebbe affidarsi a terzi che potrebbero influenzare le affermazioni.

...
Visite: 445
0
b2ap3_thumbnail_trans_sun.jpg

Un ragazzo 25enne in procinto di sposarsi confessa al SUN di avere forti dubbi sulla sua sessualità dopo aver fatto sesso con un trans. Ad una serata organizzata da un amico incontra una bella donna bionda, con uno splendido sorriso e gambe lunghissime. Lo seduce e decidono di appartarsi al piano superiore. Solo in camera dice di essersi reso conto che la bella ragazza era in realtà un uomo , ma lo tira a letto e "il sesso è stato meraviglioso". Al risveglio si rende conto di essere da solo e da quel momento non fa che pensare alla nottata trascorsa in compagnia. Non riesce più a fare sesso con la sua ragazza, nè a confessarlo. Voi cosa ne pensate?

b2ap3_thumbnail_01_10174232_505676_2634968a.jpg b2ap3_thumbnail_sexypepe728.gif
Visite: 1142
0

Inviato da il in CURIOSITA'
b2ap3_thumbnail_Top_E_T.jpg     Escort Advisor presenta la II Edizione della Classifica delle Migliori Escort e Trans del 2015 selezionate dagli utenti di Escort Advisor grazie a migliaia di recensioni scritte nel 2015.
I criteri di selezione delle Top Escort di EA quest’anno sono notevolmente migliorati rispetto al passato grazie ad una più sofisticata elaborazione di tutti i dati disponibili che quest’anno prendono in considerazione, oltre al punteggio complessivo della Escort, anche il numero, la data e l’attualità delle recensioni ed il grado di affidabilità dei recensori.   b2ap3_thumbnail_Escort01.jpg b2ap3_thumbnail_Shemale01.jpg   b2ap3_thumbnail_rosetatu728_20151216-163859_1.png
Visite: 1368
0

Inviato da il in NEWS

Da quando "50 sfumature di grigio" ha fatto proseliti in ogni angolo del mondo, i sex toys sono diventati veri e propri oggetti del desiderio. Il problema è che si tratta di giochi erotici realizzati in plastica, prodotti insomma che non possono di certo essere considerati amici dell'ambiente. Dobbiamo ammettere che i disastri ambientali sono l'ultimo dei nostri pensieri quando la voglia di provare piacere prende il sopravvento, ma dato che la soluzione c'è… perché non penderla in considerazione? I sex toys ecologici esistono e sono anzi oggi numerose le aziende che hanno deciso di lanciarsi in questo settore.

Scegliere sex toys ecologici non è in realtà solo un modo per dare una mano all'ambiente in cui viviamo, ma anche per evitare le spiacevoli conseguenze che i giochi erotici di stampo tradizionale comportano. Secondo un recente studio condotto da Greenpeace, i sex toys in plastica o in silicone presentano tracce di composti chimici che possono provocare arrossamenti, irritazioni ed allergie. I prodotti chimici sotto la lente critica di Greenpeace sono soprattutto gli ftalati, utilizzati per rendere la plastica più morbida e per creare un effetto naturale.

Ma quali sono i migliori eco-toys? I sex toys di SexArtStudio sono sicuramente tra i migliori, e anche, dobbiamo ammetterlo, tra i più stravaganti. Si tratta infatti di giochi erotici interamente realizzati in legno e lavorati a mano, veri e propri pezzi di artigianato. Ma, ci viene da pensare, siamo proprio sicuri che il legno sia il materiale adatto per il nostro piacere? Se opportunamente trattato sì! E infatti questi sex toys sono stati trattati con apposite cere e olii naturali. Per la verniciatura di queste macchine del piacere inoltre viene utilizzato il Duraloid AL-30, prodotto questo del tutto atossico e sicuro al cento per cento per la nostra salute. Certo, non vibrano e questo è di sicuro un punto a loro svantaggio…

b2ap3_thumbnail_dildo-legno-jan-giacometti_oggetto_editoriale_720x600.jpg

Se della vibrazione proprio non potete fare a meno, affidatevi allora agli Ecorotic di Good Vibrations (ecorotic.com), giochi di piacere del tutto privi di ftalati e realizzati in materiali naturali e biologici che sono in possesso però di batterie ricaricabili. Good Vibration presta un'attenzione particolare anche alla scelta dei materiali per il packaging e tutto il processo produttivo è sostenibile al cento per cento. Pensate che gli Ecorotic garantiscono la totale assenza di ingredienti di origine animale! Ricordiamo infine il vibratore Leaf di Swan (leafvibes.com), vibratore che con la sua forma a foglia rimanda all’idea di natura ed ecosostenibilità. Il materiale scelto è in questo caso uno speciale silicone privo di ftalati. Il packaging inoltre è in cartone riciclato e la custodia è realizzata in fibra di canapa. Anche in questo caso le batterie sono ricaricabili e il caricatore è a bassa emissione di anidride carbonica.

b2ap3_thumbnail_rosetatu728_20151216-163859_1.png
Visite: 930
0

Newsletter

Social

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.