La scelta della lingerie

La scelta della lingerie

La lingerie è da sempre stata una delle armi più potenti di seduzione nei confronti dell'uomo. Se tutto va nel verso giusto nel gioco della seduzione ci sarà un dopocena e il vestito che si è scelto con tanta cura per l'occasione dovrà scivolare via e lasciar spazio all'intimo.

Come sceglierlo? Su Amazon trovi di tutto, anche per le situazioni più audaci, e con la comodità della consegna con pacco e logo a cura del gigante dello shopping online.

Detto ciò, come scegliere quello più giusto per se? Anzitutto bisogna entrare nell'ottica che, per quanto l'uomo non lo dia a vedere, l'intimo giusto cattura definitivamente il maschio e il "vedo,non vedo" è senz'altro l'intelligente maniera per giocare al meglio le proprie carte. Bisogna scegliere il capo che ti fa sentire passionale ma non svergognata, comoda che permetta di godersi il momento nel migliore dei modi.Trova l'intimo perfetto anche tu, c'è solo l'imbarazzo della scelta, guarda qui

Babydoll, Camicie da notte e Négligé

 

Completi intimi da donna

 

Continua a leggere
2668 Visite
0 Commenti

Sex toys: quando i giochi erotici diventano ecologici

Sex toys: quando i giochi erotici diventano ecologici

Da quando "50 sfumature di grigio" ha fatto proseliti in ogni angolo del mondo, i sex toys sono diventati veri e propri oggetti del desiderio. Il problema è che si tratta di giochi erotici realizzati in plastica, prodotti insomma che non possono di certo essere considerati amici dell'ambiente. Dobbiamo ammettere che i disastri ambientali sono l'ultimo dei nostri pensieri quando la voglia di provare piacere prende il sopravvento, ma dato che la soluzione c'è… perché non penderla in considerazione? I sex toys ecologici esistono e sono anzi oggi numerose le aziende che hanno deciso di lanciarsi in questo settore.

Scegliere sex toys ecologici non è in realtà solo un modo per dare una mano all'ambiente in cui viviamo, ma anche per evitare le spiacevoli conseguenze che i giochi erotici di stampo tradizionale comportano. Secondo un recente studio condotto da Greenpeace, i sex toys in plastica o in silicone presentano tracce di composti chimici che possono provocare arrossamenti, irritazioni ed allergie. I prodotti chimici sotto la lente critica di Greenpeace sono soprattutto gli ftalati, utilizzati per rendere la plastica più morbida e per creare un effetto naturale.

Ma quali sono i migliori eco-toys? I sex toys di SexArtStudio (mysecretcase.com) sono sicuramente tra i migliori, e anche, dobbiamo ammetterlo, tra i più stravaganti. Si tratta infatti di giochi erotici interamente realizzati in legno e lavorati a mano, veri e propri pezzi di artigianato. Ma, ci viene da pensare, siamo proprio sicuri che il legno sia il materiale adatto per il nostro piacere? Se opportunamente trattato sì! E infatti questi sex toys sono stati trattati con apposite cere e olii naturali. Per la verniciatura di queste macchine del piacere inoltre viene utilizzato il Duraloid AL-30, prodotto questo del tutto atossico e sicuro al cento per cento per la nostra salute. Certo, non vibrano e questo è di sicuro un punto a loro svantaggio…

Se della vibrazione proprio non potete fare a meno, affidatevi allora agli Ecorotic di Good Vibrations (ecorotic.com), giochi di piacere del tutto privi di ftalati e realizzati in materiali naturali e biologici che sono in possesso però di batterie ricaricabili. Good Vibration presta un'attenzione particolare anche alla scelta dei materiali per il packaging e tutto il processo produttivo è sostenibile al cento per cento. Pensate che gli Ecorotic garantiscono la totale assenza di ingredienti di origine animale! Ricordiamo infine il vibratore Leaf di Swan (leafvibes.com), vibratore che con la sua forma a foglia rimanda all’idea di natura ed ecosostenibilità. Il materiale scelto è in questo caso uno speciale silicone privo di ftalati. Il packaging inoltre è in cartone riciclato e la custodia è realizzata in fibra di canapa. Anche in questo caso le batterie sono ricaricabili e il caricatore è a bassa emissione di anidride carbonica.

531 Visite
0 Commenti

USO DELLA LINGUA NEI BORDELLI EUROPEI

USO DELLA LINGUA NEI BORDELLI EUROPEI

Il proprietario di un locale a luci rosse che voglia ottenere il permesso di affittare a prostitute è tenuto a comunicare in una lingua da loro conosciuta. Così stabilisce una sentenza della Corte europea del Lussemburgo, che dà ragione al sindaco di Amsterdam e torto ad uno dei proprietari delle famose vetrine a luci rosse.

 

Quattro anni fa il locatario delle finestre fece domanda di nuovi permessi per spazi da affittare a donne provenienti dalla Bulgaria e Ungheria, nonostante gli fosse impossibile chiedere direttamente , in una lingua a loro comprensibile, se fossero obbligate a vendersi o se lo facessero di spontanea volontà.

 

In questo caso non ci si può affidare ad interpreti o software di traduzione poiché significherebbe affidarsi a terzi che potrebbero influenzare le affermazioni.

Continua a leggere
689 Visite
0 Commenti

"HO FATTO SESSO CON UN TRANS SENZA SAPERLO, E' STATO FANTASTICO"

"HO FATTO SESSO CON UN TRANS SENZA SAPERLO, E' STATO FANTASTICO"

Un ragazzo 25enne in procinto di sposarsi confessa al SUN di avere forti dubbi sulla sua sessualità dopo aver fatto sesso con un trans. Ad una serata organizzata da un amico incontra una bella donna bionda, con uno splendido sorriso e gambe lunghissime. Lo seduce e decidono di appartarsi al piano superiore. Solo in camera dice di essersi reso conto che la bella ragazza era in realtà un uomo , ma lo tira a letto e "il sesso è stato meraviglioso". Al risveglio si rende conto di essere da solo e da quel momento non fa che pensare alla nottata trascorsa in compagnia. Non riesce più a fare sesso con la sua ragazza, nè a confessarlo. Voi cosa ne pensate?

 

1304 Visite
0 Commenti

Quello che pensa lui e la realtà - 3

Quello che pensa lui e la realtà - 3

La differenza tra quello che pensa un uomo e la realtà spiegata a infografiche:

 
539 Visite
0 Commenti